Vai al contenuto principale
BlogReteDietro le quinte: Sostenuti da una rete più grande

Dietro le quinte: Sostenuto da una rete più grande

Dietro le quinte: Sostenuti da una rete più grande Immagine di testa

Nell'ultimo aggiornamento abbiamo parlato dell'aggiunta di potenza alla CPU, delle modifiche ai controller di storage nelle nuove build e di un aggiornamento del firmware. Oggi stiamo esaminando gli aggiornamenti di rete in corso, come parte del nostro sforzo per portare tutti i nostri siti sotto un unico design di rete sotto Akamai. I nostri servizi di cloud computing sono storicamente noti per l'usabilità e la semplicità, ma con la continua espansione della capacità, avremo bisogno di una rete più grande.

Ecco un'istantanea dei recenti miglioramenti apportati:

Backbone globale - La maggior parte dei nostri siti esistenti è ora collegata alla rete globale Akamai, che consente agli utenti tecnici di creare applicazioni distribuite sulla nostra piattaforma. Questo include i nostri siti principali di Londra, Francoforte, Newark, Atlanta, Fremont, Sydney e i centri dati di Tokyo, mentre Dallas e Toronto sono in programma.

Cosa significa per i nostri utenti essere sulla dorsale globale di Akamai? In termini pratici, abbiamo più che raddoppiato la nostra capacità di distribuzione del traffico e aggiunto un ampio accesso alle reti degli utenti finali.

VLAN sono ora disponibili nel nostro data center di Newark. Le VLAN sono un componente aggiuntivo gratuito che fornisce un isolamento di rete di livello 2 per una comunicazione sicura tra le macchine virtuali nello stesso data center.

NIC multi-Queue sono stati aumentati per scalare con il numero di vCPU fino a 64 (con un limite precedente di 8). Le NIC multiqueue consentono di bilanciare gli interrupt di rete su più vCPU, migliorando potenzialmente in modo significativo le prestazioni della rete.

NodeBalancers supporta ora 10K connessioni massime su una singola porta (rispetto a 10K distribuite su 10 porte separate).

Da continuare

Abbiamo in programma molte altre cose, ma questi sono alcuni dei miglioramenti di cui potete approfittare fin da ora, costruiti e pronti per l'uso.

Risorse: Blog | Documenti tecnici | Newsletter


Commenti (4)

  1. Author Photo

    one thing I’m waiting for is Linode can’t increase disk without increase instand size.

    What if my app just need only 4G Ram and 2CPU but 1T disk?

    • tlambert

      Jayavarman – If you need to add some storage to your instance, you can always add a Block Storage Volume. They can be attached to any instance and scaled up to meet your needs. For example, a 1TB volume would be $100.00/mo.

      You may also want to consider Linode Object Storage which is Amazon S3 compatible. 1TB of data stored in a bucket would be just $20/mo.

  2. Author Photo

    Where is Bring Your Own IP? Google, Azure, Amazon, Vultr all let you bring our own IPs and use BGP. I can’t consider this a mature offering until we can do this. Any dates on this?

    • tlambert

      Hey Steve Thanks for the feedback! We’ve gone ahead and added your request for the “Bring your own IP” feature to our internal tracking. Currently we don’t have an ETA for when this will be available. Keep an eye on the blog for all our product updates.

Lascia una risposta

Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *