Vai al contenuto principale
BlogBasi di datiApplicazioni uniche necessitano di un'infrastruttura di dati unica

Applicazioni uniche necessitano di un'infrastruttura di dati unica

Immagine che mostra l'icona di un cluster di database situato sopra un computer portatile con il testo Marketplace Database Tools.

Le applicazioni generano dati, che vanno dai log e dalle transazioni per i server web di base fino ai dati non strutturati ingeriti per alimentare modelli linguistici di grandi dimensioni. L'ambiente che circonda il database è in continua evoluzione e i requisiti dell'applicazione cambiano per soddisfare le nuove esigenze aziendali. La costruzione di un backend per soddisfare la domanda vi porta a decidere: posso sostenere questo carico di lavoro da solo (o attraverso il mio team)? Oppure esiste un modo più semplice per gestire e scalare il mio database?

Anche se la vostra applicazione è di dimensioni ridotte, l'aggiunta di funzioni o funzionalità può richiedere una riarchitettura del progetto per gestire fonti di dati diverse. Sono disponibili nuovi strumenti di manutenzione e monitoraggio per tutti i tipi di casi d'uso, quindi analizziamo le opzioni disponibili. Indipendentemente dall'applicazione, esistono tre modi per supportare il database.

Autogestito

L'utente è responsabile dell'implementazione, della configurazione, della gestione e della manutenzione generale dell'ambiente del database. Se qualcosa va storto, se è necessario un aggiornamento di versione o se avete bisogno di capacità aggiuntiva, è vostra responsabilità svolgere queste attività di routine manualmente. L'aspetto positivo è che si mantiene il controllo sulle distribuzioni e questa opzione è in genere più conveniente, ma può essere impegnativa a seconda delle dimensioni e dell'esperienza del team.

Servizio gestito

Il provider cloud di solito fornisce un processo di implementazione semplificato e gestisce e mantiene il database. Ciò potrebbe includere il mantenimento dell'alta disponibilità, i backup e le attività di replica dei dati. In questo ambiente, il cliente è meno coinvolto nelle prestazioni quotidiane e sostiene una spesa aggiuntiva per il servizio gestito. Il cliente ha ancora il controllo dei dati ingeriti, ma l'infrastruttura di backend è gestita dal fornitore.

Distribuzioni autogestite e in cluster

L'implementazione manuale del database scelto può essere noiosa, un nodo alla volta, soprattutto se si deve supportare un'applicazione di grandi dimensioni o un'architettura che richiede un'elevata disponibilità o utilizza più tipi di database. Le distribuzioni di cluster di database possono contribuire a velocizzare questo processo, configurando il nodo e le repliche all'interno della stessa distribuzione. 

Questa opzione offre il controllo che spesso manca in un servizio gestito, con la flessibilità di installare rapidamente un database, con replica, su più macchine virtuali. Tuttavia, l'utente è responsabile di tutte le attività di gestione del database una volta che il cluster è stato distribuito.

Autogestione del database

Possiamo supportare la vostra applicazione e l'infrastruttura di database in uno di questi scenari attraverso il nostro servizio Managed Databases o utilizzando le soluzioni del nostro sito Marketplace. Leggete il nostro recente comunicato sulle implementazioni di cluster che supportano MongoDB, MariaDB con Galera, PostgreSQL e Redis Sentinel

Per continuare a gestire il vostro database, ecco alcuni degli strumenti di gestione e monitoraggio più diffusi per aiutarvi a iniziare.

  • Percona Monitoring e gestione ottimizza le prestazioni dei database e traccia i modelli di comportamento per MySQL, PostgreSQL, Percona e MongoDB.
  • phpMyAdmin semplifica l'amministrazione del database grazie alla funzionalità di importazione/esportazione dei dati, alla modifica diretta delle tabelle del database e alla possibilità di effettuare ricerche utilizzando termini chiave o query SQL. 
  • ClusterControl crea un unico pannello di vetro per gestire l'intero ciclo di vita del database, comprese funzioni come l'impostazione di notifiche e report personalizzati e la gestione di più database in un unico pannello di controllo.

È possibile esplorare gli strumenti di database e di monitoraggio sul sito Marketplace o distribuire un cluster di database gestito in Cloud Manager. Le informazioni sui servizi e sulle applicazioni di cui sopra sono disponibili anche nella nostra libreria di documentazione.


Commenti

Lascia una risposta

Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *